ASSOCIAZIONE ITALIANA FUNGICOLTORI

FACILI DA CUCINARE

Disponibili in ogni stagione


FACILI DA CUCINARE, SALUTARI, DISPONIBILI SEMPRE …IN OGNI STAGIONE !    

Champignon d’Europa è il logo di qualità che la Comunità Europea e i migliori produttori  del Vecchio Continente hanno creato tre anni fa per indicare ai consumatori i funghi coltivati più sicuri, buoni, controllati in ogni fase della filiera produttiva. 

Lo Champignon d’Europa è un vero protagonista in cucina: facile da pulire e da preparare, dà soddisfazione anche ai cuochi meno esperti perché rende più ricco e gustoso ogni piatto è disponibile tutto l’anno nel supermercato sotto casa in comode vaschette.

E' nutriente è ‘leggero’, con 20 calorie per 100 grammi. (Fonte: Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione – I.N.R.A.N)

D’estate, in vacanza al mare, in campeggio o nelle sere con gli amici, gli Champignon  sono ideali per preparare originali antipasti e per rendere unici risotti e insalate ed anche per chi ama la cucina vegetariana o  segue un regime ipocalorico.  

Come sceglierli: gli Champignon di qualità si presentano bianchi e duri al tatto, con il cappello ben saldo sul gambo e la velatura sotto il cappello integra. L’etichetta guida all'identificazione dei prodotti migliori garantiti dal logo Champignon d’Europa. Controllare la data di scadenza: il prodotto va gustato fresco, ogni confezione di funghi freschi ha una durata massima di tre/quattro giorni.

Gli Champignon sono disponibili in diverse dimensioni: per tagliarli a lamelle scegliere funghi medi; per contorni sono ideali i funghi piccoli; per piatti ripieni meglio quelli di grandi dimensioni (in questo caso posso essere leggermente aperti nella velatura sotto il cappello).  Esistono, inoltre, in commercio anche delle confezioni di funghi già tagliati e pronti al consumo.    

Valori nutritivi: gli Champignon sono ricchi di proteine, in quantità addirittura superiore a patate, spinaci e latte intero e contengono tutti gli aminoacidi indispensabili in una corretta alimentazione.  Vitamine, sali minerali, potassio, fosforo, manganese, ferro e calcio fanno dei funghi Champignon un alimento davvero salutare. Garantiscono, inoltre, un giusto apporto di fibre per il benefico funzionamento dell’ intestino. Per queste proprietà nutritive, sono un’ottima base anche nella cucina vegetariana, combinati con latticini, frutta, erbe aromatiche, spezie. Sono, tuttavia, consigliati nelle diete dimagranti perché hanno pochi grassi e ed enzimi, come il prodigioso Chitosano che, inibendo naturalmente l’assorbimento intestinale dei grassi in eccesso, favorisce il controllo del peso.  

Le parti del fungo: il fungo (in realtà dovremmo parlare di carpoforo) che troviamo in vendita è formato da stipite o gambo e cappello, che spesso ha la forma di ombrello.  

Come pulirli: l’importante è togliere i frammenti terrosi, che si insinuano tra le lamelle o sulla cuticola. Poiché l’acqua fa perdere sapore ai funghi, per pulirli è meglio utilizzare uno strofinaccio umido e poi asciugare con un panno asciutto. Altrimenti, si può lavare il fungo in acqua fresca senza strofinare troppo il cappello. I funghi vanno lavati interi o tagliati al massimo per metà, proprio per evitare che si frantumino e si imbevano troppo d’acqua; è sconsigliato il lavaggio in acqua addizionata di aceto che ne altererebbe l’aroma. Come per tutti i funghi freschi, in generale si utilizzano le parti carnose e si scarta il resto. La parte terminale del gambo, quella che era infissa nel terreno, si elimina 3 cemtimetri sopra il segno della terra nei funghi di medie dimensioni. La parte rimanente si scarta appunto solo se non è coriacea o legnosa.  

Come cuocerli: di regola i funghi coltivati cuociono in 3 minuti; è bene per tenerli un po’ al dente allo scopo di conservare il più possibile il loro aroma e per non ridurli in una poltiglia. Un accorgimento: iniziare a cuocere le parti più dure e poi aggiungere le più molli. Se i gambi sono molto coriacei, è bene cuocerli separatamente dai cappelli.

Lo chef utilizza recipienti smaltati, a coperchio chiuso; per evitare che l’aroma si volatilizzi con l’ebollizione, si dovrà togliere parte dell’acqua di vegetazione formata con il calore per poi aggiungerla di nuovo, un poco alla volta, secondo la necessità. Una raccomandazione è quella di non esagerare nella cottura che è un po’ un difetto che fa perdere gran parte dell’aroma ai funghi coltivati.  

Come abbinarli: per gustare i funghi freschi gli esperti consigliano di non esagerare nell’uso dell’aglio, della cipolla, dello scalogno, delle erbe aromatiche e delle spezie in genere perché ne coprono il delicato sapore e aroma.    

Come conservarli: Una volta cotti, i funghi possono essere conservati in frigorifero per 5/6 giorni in recipienti non metallici.  

Nelle diete gli Champignon, così buoni e ‘magri’, con 20 calorie ogni 100 grammi di prodotto, possono contribuire egregiamente ad aiutare chi ha problemi di linea nel variare i menu apportando comunque sapore raffinato anche ai piatti più semplici. Per fare un esempio, in un’insalata per 4 persone si utilizzano mediamente 250 gr  di funghi con un apporto calorico di sole 12 calorie a persona! I dietologi prescrivono gli Champignon in diverse preparazioni: nelle insalate, mescolati crudi o cotti anche ad altre verdure; nelle zuppe o nelle salse per condire riso o paste; in piatti particolari da gratinare nel forno; uniti alle verdure, alle carni bianche, ai pesci, nelle omelette.  

La ricetta base: pulire i funghi, tagliarli a pezzi e disporli  sopra un foglio d’alluminio; condirli con olio e sale e formare un cartoccio; quindi cuocere nel forno, a circa 120 gradi per 15 minuti.    

I consigli e le ricette Champignon d’Europa sono distribuiti gratuitamente nella grande distribuzione organizzata e nei negozi al dettaglio in tutta Italia.    

 

LA TABELLA NUTRIZIONALE PER 100 g  

Proteine: 3,7 g

Lipidi: 0,2 g

Energia: 20 kcal

Colesterolo: 0 mg

Carboidrati: 0,8 g

Fibra totale: 2,3 g

Sodio: 5 mg

Potassio: 320 mg

Vitamina C: 3mg    





« indietro
AREA RISERVATA
RICERCA






ASSOCIAZIONE ITALIANA FUNGICOLTORI | P.IVA IT02115420230 | Condizioni d'uso | Note Legali | Credits