FUNGHI VS PLASTICA

Come gli studi possono aiutare la sostituzione della plastica

Nel 2014, Ecovative Designs stava lavorando per utilizare il micelio con i rifiuti delle colture locali per creare un biomateriale compostabile utilizzabile come l'imballaggio.  Un esempio: una collaborazione con il designer olandese Eric Klarenbeek che 3D stampa con micelio vivo e fecola di patate per creare prodotti sicuri e sostenibili. I risultati sono leggeri, resistenti, resistenti al fuoco, idrorepellenti e biodegradabili.

In questo video della scheda madre di 2015, incontriamo Klarenbeek, così come altri designer, scienziati e ricercatori innovativi - Han Wösten, Maurizio Montalti e Willem Velthoven - che stanno lavorando per migliorare questo biopolimero rinnovabile sia per la produzione di massa che per attività creative. È uno sforzo ambizioso per sostituire le materie plastiche monouso che stanno affliggendo il nostro pianeta. Un riassunto della missione del Krown Design di Klarenbeek:

Il micelio è infinitamente utile e funge da colla viva per legare questi rifiuti organici.

Il materiale, con il micelio è letteralmente cresciuto, coltivato, non prodotto, usando un organismo in crescita per trasformare i prodotti agricoli di scarto come bucce di canapa, lino e gambo di mais ed ottenendo un bellissimo prodotto sicuro e naturale.


Tramite il nostro Cookie Center, l'utente ha la possibilità di selezionare/deselezionare le singole categorie di cookie che sono utilizzate sui siti web. Per ottenere maggiori informazioni sui cookie utilizzati, è comunque possibile visitare la nostra Cookie Policy.