LE PRODUZIONI 2017 LE PRODUZIONI 2017

produzioni e proiezioni del mercato europeo dei funghi coltivati

 

La situazione delle produzioni italiane di funghi coltivati nel 2017 è risultata stabile e non vi sono stati aumenti sensibili nei primi mesi del 2018 anche se i consumatori rimangono ancora molto prudenti a causa della crisi economica che in Italia continua ad essere presente.

 

L’Associazione Italiana Fungicoltori, presente a livello nazionale dal 1961, associa la maggior parte dei produttori, è parte del Gruppo europeo Produttori di Funghi accreditato presso il Copa Cogeca in Unione europea. Recentemente è entrata in qualità di socio in Ortofrutta Italia, la più grande Organizzazione interprofessionale per l’ortofrutta Italiana, accreditata dal Ministero dell’Agricoltura ed è membro della commissione Minor Uses dell’Unione Europea per il controllo della qualità delle produzioni dei funghi coltivati in Europa.

 

Le previsioni sulle produzioni del 2017 – afferma il presidente nazionale Carlo Pezzali (nella foto) – produttore, sono di 62.000 tonnellate di cui 54.000 tons vengono assorbite dal mercato del fresco, mentre 8.000 tonnellate vengono assorbite dal settore industria. Di queste l’80% sono di funghi Agaricus Bisporus mentre le restanti produzioni, riguardano altri funghi quali Pleurotus, Pioppino, Shitake e Cardoncello.

 

Un aspetto importante che viene sottolineato dall’Associazione, sono le buone rese del substrato di coltivazione di produzione italiana e la novità che alcuni impianti produttivi hanno ampliato e rinnovato tecnologie e sistemi di controllo per garantire una migliore qualità. Tutte le aziende associate all’associazione sono certificate ed in grado di fornire standard di qualità di prodotto molto alte.

 

Inoltre, sottolinea in presidente Pezzali, si sta rafforzando il sistema della OP che collaborano con l’Associazione su nuovi progetti di ricerca per il miglioramento delle produzioni e delle rese del Composto.

 

Per questo riguarda il settore dei produttori di Pleurotus ed altri, continua la collaborazione con i produttori per un progetto congiunto di ricerca con l’Università di Padova per migliorare le produzioni e controllare le problematiche di resa tipiche nei periodi primaverili per questo fungo.

 

Il consumo medio pro capite della popolazione italiana relativo alle produzioni locali è di 0,992 kg per persona che sale a 1.200 Kg/persona tenendo conto delle importazioni.

 

Nell’ambito di MACEF, l’11 maggio 2018, l’associazione presenterà le due nuove piattaforme web dedicate ai consumatori ed agli associati, con aree riservate alla stampa, dove verranno inseriti molti dati relativi alle produzioni ai consumi ed altre importanti notizie sul mondo dei fughi coltivati.